Dizionario del vino

Glossario enologico - Termini selezionati

Allappante

detto di un vino che lega la bocca per l’eccessiva presenza di tannino (la sensazione è quella paragonabile quando si mangia un frutto, tipo cachi, acerbo).

Bordolese

Bottiglia di forma cilindrica che richiama quella originariamente usata nella zona di bordeaux.

Chiarificazione

Tradizionale e antico metodo per rendere limpido il vino, consiste in pratica nell’aggiunta nel vino di agglomeranti che fanno precipitare le particelle in sospensione del vino. Era usato già in epoca romana.

Denominazione di Origine

introdotta per la prima volta in Italia nel 1963, è il primo fondamento a garanzia della quantità del vino. Le denominazioni sono due: DOC (Denominazione di Origine Controllata , tramite la quale un produttore si impegna a rispettare le norme indicate da un preciso disciplinare di produzione; DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) che prevede regole più rigorose e un sigillo dello stato sul tappo, a indicare che ogni partita di vino è stata controllata ed approvata prima dell’imbottigliamento.

Enologo

esperto diplomato o laureato in enologia.

Frizzante

Si dice un vino con leggera effervescenza gassosa, a volte provocata artificialmente (vini perlant, a volte invece naturale in vini giovani.

Glicerina

È una delle componenti del vino che si forma durante la fermentazione alcolica, e dona al vino caratteristiche di morbidezza.

Inebriante

vino che dà alla testa in modo rapido e insolito. Va prestata attenzione nel sorbire questo genere di vini e usare ancora di più il buon senso bevendone in modo responsabile.

Lieviti

Sono enzimi, organismi unicellulari, che, provocando la fermentazione alcolica, trasformano il mosto d’uva in vino.

Mannite

malattia del vino che si manifesta con maggiore frequenza nelle regioni vinicole più settentrionali. I batteri prendono il sopravvento sugli enzimi per il troppo caldo e il vino al contempo risulta di sapore acido e dolciastro.