Dizionario del vino

Glossario enologico - Termini selezionati

Affinamento

Operazione successiva alla fermentazione che produce una serie di trasformazioni nel vino, tali da renderlo più equilibrato. I processi che contribuiscono all’affinamento sono i travasi, i filtraggi, la climatizzazione e l’uso di recipienti diversi.

Bodegas

Cantine spagnole dove vengono prodotti i vini Jerez e Manzanilla.

Capsula

è il rivestimento che avvolge il collo della bottiglia e serve, oltre che a decorare la bottiglia, a garantire il consumatore circa l’autenticità del vino contenuto e a proteggere il tappo da una farfalla che, se arriva a deporre le proprie uova nel sughero, può procurare parecchi fastidi.

Degustazione

operazione mediante la quale gli specialisti valutano le caratteristiche organolettiche del vino. La degustazione si articola in tre fasi: 1) l’analisi visiva, per esaminare la limpidezza e la consistenza del vino; 2) l’analisi olfattiva, per valutarne l’aroma e il bouquet; 3) l’analisi gustativa, per percepire le differenti sensazioni prodotte dal mix di componenti che originano l’equilibrio di un vino.

Enologo

esperto diplomato o laureato in enologia.

Fruttato

vino che possiede l’aroma e il gusto del frutto fresco, riferito per lo più a vini giovani perché con il tempo il frutto svanisce per lasciar posto al bouquet.

Giovane

aggettivo che assume significati diversi a seconda del vino a cui si riferisce. >Se si tratta di un vino che può invecchiare, diremo che è giovane sottintendendo il fatto che è stato aperto troppo presto per poter apprezzarne tutte le qualità, oppure si può dire di un vino invecchiato che è ancora giovane nel senso che si esprime ammirazione perché ha conservato ancora la sua freschezza, mentre alcuni vini vanno bevuti giovani in quanto si deteriorano presto perdendo le loro qualità.

Inebriante

vino che dà alla testa in modo rapido e insolito. Va prestata attenzione nel sorbire questo genere di vini e usare ancora di più il buon senso bevendone in modo responsabile.

Limpidezza

è il primo componente fondamentale che un consumatore si aspetta dal vino e viene valutata grazie all’esame visivo. Per conferire limpidezza al vino, gli enologi svolgono operazioni che penalizzano il vino dal punto di vista degli aromi e del bouquet.

Molle

Vino privo di carattere, poco alcolico, carente di acidità e di tannino, risulta piatto ed insipido al palato.