Dizionario del vino


Glossario enologico - Termini selezionati

Alambicco

antichissimo strumento di distillazione ancora oggi usato (il suo nome deriva dall’arabo al-ambiq = vaso)

Barrique

tipica botte della regione di Bordeaux, la cui capacità varia di zona in zona. Nel Bordolese la quantità è 225 litri.

Concia

Metodo di vinificazione dei vini di Marsala, che pare avere origini romaniche, I vini prima che gli inglesi ne perfezionassero il procedimento di stabilizzazione, venivano preparati con l’aggiunta di mosto cotto ed evaporato per ebollizione, fino alla riduzione ad almeno un terzo del volume iniziale.

Difetti del vino

Anomalie dovute a contaminazioni varie non microbiche, che interessano soprattutto l’odore e il sapore del vino e possono essere causati, o da cattiva conservazione dei recipienti o da una loro cattiva pulizia. In questa categoria rientrano l’odore di tappo, di muffa e i sapori metallici, svaniti ed ossidati.

Estratto secco

Residuo solido composto dalle sostanze non volatili che restano quando il vino è portato all’ebollizione. È espresso in grammi per litro e il suo valore è direttamente proporzionale al corpo del vino. Estufas: particolari cantine surriscaldate dove viene messo a maturare il vino Madera che, dopo un lento raffreddamento, acquista il tipico profumo di caramello.

Fermo

È un vino robusto, vigoroso e tannico, che però deve invecchiare ancora per rivelarsi pienamente.

Gotto

bicchiere tradizionale delle osterie venete e della valle padana.

Imbottigliamento

Delicata operazione da svolgere solo dopo che le analisi hanno accertato che il vino è perfettamente stabile. Diversamente il risultato potrebbe essere il danneggiamento dell’intera produzione.

Liquoroso

Si dice di un vino che mantiene la maggior parte dello zucchero naturale a causa dell’aggiunta di alcol nel mosto con il conseguente arresto della fermentazione alcolica.

Mattone

sfumatura di colore che assume un vino particolarmente invecchiato.