Dizionario del vino - Lettera G

Glossario enologico - Lettera G

Gabbietta

Filo di ferro attorcigliato e disposto in modo da tenere legato il tappo dello spumante al collo della bottiglia.

Gelata bianca

È la cosiddetta gelata primaverile, uno degli incubi dei vignaioli, poiché può portare alla perdita di quasi tutto il raccolto.

Gelata nera

È la gelata invernale che, in caso di freddo intenso, può atrofizzare la vite.

Generoso

vino fortemente alcolico e ricco di elementi nobili, caldo e vigoroso.

Girato

Vino affetto da affezione microbica, in cui l’acido tartarico si trasforma in acido lattico, acetico e anidride carbonica.

Glicerina

È una delle componenti del vino che si forma durante la fermentazione alcolica, e dona al vino caratteristiche di morbidezza.

Giovane

aggettivo che assume significati diversi a seconda del vino a cui si riferisce. >Se si tratta di un vino che può invecchiare, diremo che è giovane sottintendendo il fatto che è stato aperto troppo presto per poter apprezzarne tutte le qualità, oppure si può dire di un vino invecchiato che è ancora giovane nel senso che si esprime ammirazione perché ha conservato ancora la sua freschezza, mentre alcuni vini vanno bevuti giovani in quanto si deteriorano presto perdendo le loro qualità.

Gotto

bicchiere tradizionale delle osterie venete e della valle padana.

Gouleyant

termine francese che nell’ambito della degustazione è sinonimo di vino fresco e leggero che scivola facilmente e gradevolmente in gola.

Gourmet

È il conoscitore di vini, sa berli e apprezzarli nel modo giusto, nell’accezione popolare poi il termine è stato esteso anche alla tavola prendendo il significato di buongustaio.

Governo

tecnica enologica in uso per lo più in Toscana, consiste nel far appassire e vinificare parte delle uve per aggiungerne il mosto a quando l’altro vinificato normalmente ha concluso la fermentazione.

Gradazione alcolica

simboleggiata con % vol. rappresenta la quantità di alcol puro contenuta in un vino.

Granato

Colore che un vino da invecchiamento assume gradualmente passando da un rosso intenso ad una tonalità aranciata tendente all’amaranto.

Grand cru

Nel 1964 la legge francese ha definito la portata di questa qualifica che in origine aveva una reale validità solo per gli Chablis; oggi tale espressione è riservata solo ai vini di Chablis, St. Emillon, Champagne ed Alsazia secondo un disciplinare regolamentato dalla legge.

Grappolo

insieme degli acini dell’uva raccolti intorno all’acino.

Grigio

È un vino blandamente rosato che si ottiene vinificando le uve rosse allo stesso modo delle bianche.

Guyot e Guyot doppio

Forma di allevamento della vite che prende nome dall’esperto che ne ha codificato il metodo.