Il Prosecco DOCG Bortolomiol in mostra per la candidatura UNESCO

Un'immagine delle colline di Valdobbiadene
Un’immagine delle colline di Valdobbiadene

Una mostra fotografica del fotografo Angelo Piai di Susegana, dedicata alla DOCG Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene in occasione di Cantine Aperte è il tributo dell’azienda Bortolomiol di Valdobbiadene alla candidatura UNESCO.

La mostra, allestita all’interno del Parco della Filandetta – Wine & Art Farm, nel cuore di Valdobbiadene, resterà aperta al pubblico – con ingresso libero – fino all’autunno e osserverà i seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì:
    dalle ore 14:00 alle ore 18:00;
  • sabato mattina:
    dalle 9:30 alle 12:30.

Nel Parco della Filandetta, la famiglia Bortolomiol ha recuperato un’antica filanda dei primi del ‘900, che ha poi convertito in sala tasting e accoglienza.

La mostra fotografica di Angelo Piai raccoglie una serie di scatti che mostrano le colline del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene, e gli scorci di paesaggio più caratteristici della zona.

La vicepresidente Elvira Bortolomiol
La vicepresidente Elvira Bortolomiol

La vicepresidente di Bortolomiol, Elvira Bortolomiol, la racconta così:

Abbiamo voluto raccogliere e collezionare questi splendidi scatti delle nostre colline. I paesaggi sono meravigliosi e queste foto raccontano la viticoltura eroica. Le pendenze delle colline racchiudono la passione di uomini che hanno creduto in questo territorio fin dal primo dopoguerra, come mio padre, fondatore della cantina e pioniere del Prosecco prima del successo globale, ma che già aveva intuito allora il potenziale. Oggi la candidatura a patrimonio UNESCO rappresenta un sigillo di garanzia e qualità della denominazione, valori in cui Bortolomiol si rispecchia appieno.

La zona collinare tra Valdobbiadene e Conegliano, infatti, è stata scelta dalla Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco quale candidata a entrare nella lista dei Siti Patrimonio dell’Umanità. Un territorio, quello tra Conegliano e Valdobbiadene, che esprime valori culturali unici, vera espressione del lavoro manuale e della antica tradizione spumantistica, il cui primo impulso va fatto risalire alla fondazione della prima Scuola Enologica d’Italia, nel 1876.

Le mano dell’uomo e l’unicità dei paesaggi hanno creato un territorio da cui emergono antiche terre vocate, vigneti dalle linee eleganti che sfidano la ripidezza dei pendii ai quali si aggrappano con tenacia.

La pagina Facebook della Cantina Bortolomiol S.p.a.

Cantina Bortolomiol su Instagram

Il profilo Twitter della Cantina Bortolomiol S.p.a.

 

 

Salva

Salva

Redazione WineScout

Ciro Iodice Napodano
Napoletano di nascita e cosmopolita d'adozione sono cresciuto nella cultura della buona tavola e dell'ottimo bere.
Vino, birra belga e cocktail ricercati sono sulla mia tavola ogni giorno.
Per lavoro, da oltre trent'anni, scrivo software e da più di venti mi occupo di siti Internet, visibilità e SEO.
Per passione, da circa quindici anni, scrivo storie e novelle più o meno lunghe. Ho pubblicato cinque romanzi e mi sono innamorato perdutamente della scrittura creativa.
Amo cucinare, mangiare, bere bene (e responsabilmente) a suon di rock, blues, funky e metal.
Questo sito è uno dei miei amori più recenti.

FacebookLinkedInGoogle+Skype

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *