Importatori americani alla corte dei vini dell’Alto Adige

Cantina Altoatesina
Cantina Altoatesina

Una delegazione di operatori del food&wine made in USA ha fatto visita ai produttori e ai vigneti della regione altoatesina, una zona agricola che esporta negli Stati Uniti – secondo mercato per l’Alto Adige – il 20% della propria produzione vitivinicola. Gli USA importano vino dell’Alto Adige per oltre nove milioni di euro.

È per offrire agli operatori americani maggiori conoscenze circa i vini locali, le tecniche produttive e di coltivazione che la delegazione americana è stata invitata da IDM Alto Adige in una cinque giorni da trascorrere sul territorio della Val d’Adige. Sette importatori, provenienti da diverse città degli USA hanno visitato cantine e vigneti di sette aziende locali – tra piccole e grandi – osservandone i metodi produttivi e saggiandone i prodotti.

La visita getta le basi per l’avvio di collaborazioni molto interessanti tra Alto Adige e importatori americani.

IDM è impegnata a sostenere i progetti di marketing del Consorzio Vini Alto Adige nella promozione dei vini del territorio con gli appositi finanziamenti provenienti dall’Unione Europea, verso i mercati del Giappone e della Russia oltre quelli statunitensi.

Redazione WineScout

Ciro Iodice Napodano
Napoletano di nascita e cosmopolita d'adozione sono cresciuto nella cultura della buona tavola e dell'ottimo bere.
Vino, birra belga e cocktail ricercati sono sulla mia tavola ogni giorno.
Per lavoro, da oltre trent'anni, scrivo software e da più di venti mi occupo di siti Internet, visibilità e SEO.
Per passione, da circa quindici anni, scrivo storie e novelle più o meno lunghe. Ho pubblicato cinque romanzi e mi sono innamorato perdutamente della scrittura creativa.
Amo cucinare, mangiare, bere bene (e responsabilmente) a suon di rock, blues, funky e metal.
Questo sito è uno dei miei amori più recenti.

FacebookLinkedInGoogle+Skype

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *