Sting (Gordon Sumner) e sua moglie Trudi

Un bicchiere di vino al giorno (anzi due) toglie il medico di torno

Una ricerca degli scienziati del Rochester Medical Center, pubblicata sulla rivista Scientific Report mette in evidenza gli effetti benefici, sulla salute, del consumo – moderato – di vino.

I benefici, secondo l’equipe di ricercatori guidata dalla Dottoressa Maiken Nedergaard, riguardano principalmente le funzioni cerebrali, l’eliminazione di tossine e il contrasto di malattie neurodegenerative come il Morbo di Alzheimer e la demenza senile.

Già da tempo si tessono le lodi del vino rosso e del suo ruolo di coadiuvante contro il diabete, ma adesso il Nettare di Bacco diventa addirittura un Elisir di Lunga vita. Infatti, la ricerca del Rochestger Medical Center, afferma che il consumo moderato di vino aiuterebbe il cervello a mantenersi giovane e sano, aiutando l’organismo a smaltire scorie e tossine dannose, sconfiggendo la demenza sempre in agguato con il trascorrere degli anni.

Inoltre, sempre a voler osannare la nostra bevanda preferita, molte altre ricerche hanno rivelato che bere un paio di bicchieri di vino ogni giorno, funzioni più o meno come un ottimo elisir di lunga vita, risultando efficace anche in diversi casi di diabete di tipo 2, contro alcune forme depressive, e un ottimo antidoto contro i danni causati dal fumo di sigarette.

Lo studio

Lo studio, però, ha anche accertato che solo il consumo moderato di vino e la conseguente assunzione di piccoli quantitativi di etanolo (l’alcool contenuto) è benefico anziché dannoso. Gli esperimenti di laboratorio condotti dall’equipe americana ha confermato chiaramente che massicce dosi dietanolo, introdotto nell’organismo delle cavie, ne ha provocato danni cerebrali irreversibili, la riduzione delle facoltà cognitive e la riduzione grave delle facoltà motorie. Un ulteriore danno, arrecato all’organismo delle cavie dall’etanolo, ha riguardato le cellule neuronali che si occupano dell’eliminazione delle tossine nel distretto cerebrale (astrociti).
A basso dosaggio, invece, l’assorbimento di etanolo ha provocato nelle cavie una serie di effetti benefici, compreso quello dell’aumentata capacità delle cellule neuronali, di eliminare scorie e tossine indesiderate.

Ma quanto vino dovremmo bere per ottenere un «effetto terapeutico»?

Il suggerimento che giunge dall’equipe della Dottoressa Maiken Nedergaard è di consumare due bicchieri di vino al giorno o poco più.

Chi ha già colto i suggerimenti sul consumo di vino?

Un artista e un uomo che sembra aver davvero trovato l’Elisir di Lunga Vita (e che ne abbia fatto uso a piene mani) è Sting, al secolo Gordon Matthew Thomas Sumner, storico bassista e frontman del gruppo britannico «The Police».

L’artista – più vicino ai 70 che ai 60 – afferma di non aver consumato alcool prima di aver compiuto i vent’anni, e che si convertì al consumo di vino grazie all’incontro con il Brunello di Montalcino (e ci mancherebbe altro che non si convertisse con quel popò di Eccellenza Toscana!).

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Sting, alla domanda «Come fa ad essere così in forma?» ha risposto che, il merito della sua smagliante forma fisica e del suo aspetto giovanile, è dell’attività fisica svolta quotidianamente, dell’attenzione che ripone verso ciò che mangia. Ma anche – e soprattutto, diremmo noi: «perché mi godo un buon bicchiere di vino quando ne ho voglia

Sting, oltre che salutista e consumatore di buon vino ne è anche fiero produttore. Nel 1997, infatti ha acquistato la tenuta “Il Palagio”, dove produce egli stesso numerosi vini della tradizione Toscana.

29 gennaio 2018
Il vino è uno dei maggiori segni
Written by:

Ciro Iodice Napodano Napoletano di nascita e cosmopolita d'adozione sono cresciuto nella cultura della buona tavola e dell'ottimo bere. Vino, birra belga e cocktail ricercati sono sulla mia tavola ogni giorno. Per lavoro, da oltre trent'anni, scrivo software e da più di venti mi occupo di siti Internet, visibilità e SEO. Per passione, da circa quindici anni, scrivo storie e novelle più o meno lunghe. Ho pubblicato cinque romanzi e mi sono innamorato perdutamente della scrittura creativa. Amo cucinare, mangiare, bere bene (e responsabilmente) a suon di rock, blues, funky e metal. Questo sito è uno dei miei amori più recenti.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.