Dizionario del vino

Glossario enologico - Termini selezionati

Aranciato

colore assunto dai vini rossi di lungo invecchiamento.

Bouquet

il termine indica l’insieme delle sensazioni olfattive procurate da un vino.

Colorante

La materia colorante deriva da pigmenti localizzati nelle bucce degli acini dell’uva, mentre la polpa è incolore (tranne che per certe varietà dette teinturier, come il Gamay teinturier). Essendo questi pigmenti molto solubili nell’alcol, più lunga è la fase di vinificazione più sarà pronunciato il colore del vino nel risultato finale.

Debole

vino carente in colore, alcol ed estratto secco, vino ottenuto da un’annata infelice.

Espianto dei vigneti

varato a Bruxelles nel 1988 è finanziato al 100% dai fondi dell’Unione Europea, si premia l’abbandono delle vigne per ridurre di 1/3 la superficie vitata dell’intera Europa. L’iniziativa ha provocato grosse polemiche perché, mentre si favorisce l’estirpazione in Italia di vigneti di grande tradizione, si favorisce l’impianto di vitigni in paesi a scarsissima tradizione vitivinicola (come per esempio la Germania dove è ammessa la lavorazione col saccarosio).

Fiasco

classico recipiente del vino Chianti, che lo ha reso popolare nel mondo.

Granato

Colore che un vino da invecchiamento assume gradualmente passando da un rosso intenso ad una tonalità aranciata tendente all’amaranto.

Imbottigliamento

Delicata operazione da svolgere solo dopo che le analisi hanno accertato che il vino è perfettamente stabile. Diversamente il risultato potrebbe essere il danneggiamento dell’intera produzione.

Leggero

È un vino con caratteristiche opposte dei vini corposi o pesanti, ossia è moderatamente alcolico.

Magro

vino leggero a bassa gradazione alcolica, che mancherà sempre di bouquet e di sapore anche se opportunamente corretto.