Dizionario del vino

Glossario enologico - Termini selezionati

Ambrato

aggettivo usato per indicare il vino da un colore simile alla trasparenza dorata dell’ambra.

Barrique

tipica botte della regione di Bordeaux, la cui capacità varia di zona in zona. Nel Bordolese la quantità è 225 litri.

Caratello

botticella dalla capacità di 100 lt usata in toscana per la produzione del Vin Santo riposta nelle vinsanterie locate nei sottotetti per sfruttare le variazioni climatiche e i vapori provenienti dal basso, positive sull’affinamento del vino.

Diradamento

Operazione con cui viene eliminata, tramite cesoie, parte degli acini di un grappolo troppo compatto, per permetterne un migliore sviluppo. Con lo stesso termine si indica l’operazione con cui si separano gli acini dal raspo e che viene svolta prima dell’ammostamento. Il diradamento serve a evitare che l’elevato contenuto di tannino presente nel raspo finisca nel mosto.

Etereo

Termine che indica, all’esame olfattivo, una caratteristica del bouquet di certi vini invecchiati.

Filante o Graisse

malattie del vino affetto da una malattia dovuta ai batteri anaerobici. Il vino appare velato e quando si versa è viscoso come l’olio, ne sono affetti i vini bianchi mal curati o non ben vinificati, poveri in alcol e troppo ricchi di zucchero.

Gotto

bicchiere tradizionale delle osterie venete e della valle padana.

I.N.A.O.

Institut National dea Appellations d’Origine. Ato con decreto legge nel 1935 e stabilisce le normative da rispettare affinché un vino possa ottenere la A.O.C.

Leggero

È un vino con caratteristiche opposte dei vini corposi o pesanti, ossia è moderatamente alcolico.

Maderizzazione

si dice che la maderizzazione sta al vino come l’irrancidimento sta al burro, un vino maderizzato è un vino ossidato, caratteristica negativa di vini bianchi e rosati.