Vino e acidi grassi Omega-3

Il vino fa bene più del pesce

Il vino, si sa, assunto con la dovuta moderazione, fa bene alla salute, protegge il cuore e allunga la vita. Ma come, il nettare di Bacco, eserciti questi prodigiosi poteri non è dato sapere.

O meglio: non ERA.

Uno studio condotto dall’Università Cattolica di Campobasso ha gettato uno spiraglio di luce su questa proprietà che appare quantomeno miracolosa: il consumo di vino – a dosi moderate, non ci stancheremo mai di ripeterlo – può influenzare positivamente il metabolismo degli acidi grassi polinsaturi e aumentare i livelli di omega-3, i preziosi acidi grassi “buoni” del pesce, disciolti nel sangue.

Lo svela uno studio condotto in collaborazione con i centri europei del Progetto Immidiet, un’indagine su 1.604 persone provenienti da tre diverse aree geografiche: sud-est di Londra in Gran Bretagna, Limburgo in Belgio, e Abruzzo in Italia.

Gli acidi grassi omega-3, contenuti principalmente nel pesce, contribuiscono al mantenimento della normale funzione cardiaca e cerebrale, dei normali livelli di trigliceridi, al controllo della capacità visiva e della pressione del sangue e sono protettivi contro le malattie cardiache.

C’era già qualche evidenza che il consumo moderato di alcol potesse influenzare il metabolismo degli acidi grassi polinsaturi, come gli omega-3 appunto, ed è esattamente quello che emerge dalla ricerca.
Le persone che bevono quantità moderate di alcol, hanno maggiore concentrazione di omega-3 in plasma e globuli rossi, indipendentemente dalla quantità di pesce consumato.

Gli acidi grassi Omega-3 vengono definiti “essenziali” perché sono indispensabili per la salute e il benessere ma non vengono prodotti dal corpo umano e, quindi, siamo costretti ad assumerli con l’alimentazione. In particolare, quelli più preziosi per il nostro organismo, sono gli omega-3 EPA e DHA, e cioè quelli caratterizzati dalla “molecola lunga”.

7 Ottobre 2017
Vino e turismo dell’Alto Adige, il binomio vincente al Vinea Tirolensis di Bolzano
7 Ottobre 2017
Vino novello? Un elettroshock e diventa subito d’annata
Written by:

Ciro Iodice Napodano Napoletano di nascita e cosmopolita d'adozione sono cresciuto nella cultura della buona tavola e dell'ottimo bere. Vino, birra belga e cocktail ricercati sono sulla mia tavola ogni giorno. Per lavoro, da oltre trent'anni, scrivo software e da più di venti mi occupo di siti Internet, visibilità e SEO. Per passione, da circa quindici anni, scrivo storie e novelle più o meno lunghe. Ho pubblicato cinque romanzi e mi sono innamorato perdutamente della scrittura creativa. Amo cucinare, mangiare, bere bene (e responsabilmente) a suon di rock, blues, funky e metal. Questo sito è uno dei miei amori più recenti.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.